Per chi crede nella Supercoppa ecco la Supercazzola

Torno a scrivere qui e non a caso, capirete poi, forse, dopo la finale di SuperCoppa Italiana. Il calcio e perfino il pseudocalcio che ci viene attualmente proposto è lo specchio perfetto dei nostri tempi.

Due squadre italiane arrivano quindi in Cina, come nemmeno nelle nostre vecchie barzellette del nostro ex premier, dopo un tira e molla allucinante, per colpa di una, mentre l’altra, processo dopo processo, si presenta senza allenatore, in tribuna perchè squalificato, non si sa bene per cosa e per come, ma tant’è, i tribunali italiani sono perfettamente rappresentati da questo esempio di giustizia sportiva.

La Federazione di un gioco, troppo spesso confuso per Sport, si è messa in testa di esportare il calcio italiano all’estero per guadagnare soldi, incurante della pessima vetrina attuale, Calciopoli e scandali a go go, decidendo di mandare sul campo uno spettacolo aberrante, dove un rappresentante del potere istituzionale è chiamato a difendere in maniera spudorata i diritti acquisiti sul campo da parte dei soliti noti.

Lo so, lo so Grillo ha attaccato le olimpiadi ma è troppo furbo per attaccare il calcio, altrimenti perderebbe solo voti.

Di fatto dopo tutto ciò mi chiedo se mai un appassionato di calcio finlandese, dopo tutto questo scempio, possa avere anche il minimo dubbio di spendere i suoi soldi sul baraccone del calcio italiano.

Da sportivo condanno la decisione del Napoli di non presentarsi alla premiazione, ma da uomo condanno anche tutto quello che è accaduto sul campo. Ma siamo in Italia e il teatrino va avanti.

Immagine

Questo articolo stato pubblicato in . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *