Il Nucleo e ora?

Ogni tanto uso questo blog come compagno della mia letteratura.

Per le poche cose scrivo nella mia clandestina vita letteraria.

Ora siamo giunti al termine della corsa del Nucleo.

Tutto è nato da J. per poi diventare una poesia, prima, una canzone poi e un libro (per la serie del maiale non si butta via niente:)  )

Ora che il nucleo è finito che fare?

Davvero, non me l’aspettavo di sentirmi così vuoto dopo aver finito un libro.
Un libro poi, un manoscritto per ora.

E se mai diventerà libro…dovrò ringraziare un sacco di persone.

E salutarne ancora di più.

Vuoto, sicuramente, non è la parola esatta, è un senso di leggerezza non comune perchè per una volta che avevo un piano ho compiuto la mia missione tra le verdi colline del monferrato e l’innevate pianure della Mazowieckie.

 

Lo scrivo adesso, così il loro nome resterà legato indissolubilmente alla storia del Nucleo, qualunque essa sia, e lo faccio ora, non per piaggeria ma giusto perchè questo libro è stato scritto con loro e in parte grazie a loro.

I soliti nomi di qui sono: Ciccio, il Puorco, Simone Pazzaglia, Gordiano Lupi, Boiler, Ste e Massimo.

Di là, ovviamente J. per aver scosso la mia vita nel momento creativo giusto e altre persone che non compaiono nelle pagine del Nucleo ma che a tempo debito sapranno, ci va pazienza e bisogna fidarsi no?

“wszystko bedzie dobrze”

mi permetto solo di aggiungere “da qualche parte e in qualche modo”.

 

Un ringraziamento particolare va a Danuta Harkabuzik per aver tradotto la poesia in polacco.

Un grazie va a Giovanni Facelli e Alessio Mazzei per aver interpretato, in musica (e che musica) le mie parole.

 

 

Questo articolo stato pubblicato in . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Un pensiero su “Il Nucleo e ora?

Rispondi a Danuta Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *